L’e-commerce e la moda

ImmagineMercoledì ho partecipato ad un workshop organizzato da BuyVip (Amazon): “Come l’eCommerce sta cambiando le regole del gioco nella distribuzione”.
Con il tasso di crescita più elevato l’e-commerce di moda e articoli di lifestye in Italia è secondo solo al turismo. A rivelarlo l’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm–School of Management del Politecnico di Milano che ha presentato i dati in occasione del workshop. Nel 2012 le vendite dai siti italiani sono previste in crescita del 18% rispetto al 2011, per un fatturato stimato intorno ai 9,5 miliardi di euro. Il solo comparto abbigliamento/moda potrebbe da solo superare la soglia di 1 miliardo di euro già nel 2012, facendo registrare il tasso di crescita più alto e diventando per la prima volta il secondo comparto dopo il turismo.

Ma non si è parlato solo di dati, di previsioni e di pronostici. Ho particolarmente apprezzato l’intervesnto della Responsabile Marketing di Stefanel, Marilena Antonini, che ha raccontato un progetto di e-commerce dalla A alla Z, con tutti i pro e i contro di un parziale insourcing.

Meno incisivo l’intervento di The Blonde Salade, giovane promessa del fashion blogging italiano che sembrava fosse stata catapultata senza volere in un mondo reale. Non vituale.

Per saperne di più:
businesspeople.it
modaonline.it
fashionmag.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *