Photography is a kind of social

La forza dei Social Media sta nella possibilità di condividere. E negli ultimi anni le immagini (statiche o in movimento) hanno soppiantato sempre di più le parole.

E poi è arrivata la diffusione degli smartphone e le immagini sono diventate real time. Ecco la forza di Instagram che, a dire il vero, non è stato il primo a capire la potenza delle immagini nel web 2.0.

Come ogni progetto di successo online, l’applicazione è nata nel garage di due ventenni (Kevin Systrom e Mike Krieger) che, dopo vari esperimenti, hanno messo a punto un sistema che permetteva di scattare foto, commentarle e giudicarle. Nasce Instagram, chiamata così perché permetteva di fare “an instant telegram of sorts” come dichiara uno dei due fondatori. E poi la storia continua con un milione di utenti in soli tre mesi, e due milioni solo un mese dopo, un investimento da parte di un fondo di investimento e parte di business angel. Ed ecco che la start up diventa business.

La strada è ancora lunga per arrivare ad un modello di business consolidato ma la vision dei due fondatori è chiara: avere una piattaforma per “seeing the world through someone else’s eyes”.

Per saperne di più
Instagram
Instagram su Wikipedia
NinjaMarketing

One thought on “Photography is a kind of social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *