Vi racconto TEDxMacerata 3/7

Sette interventi, sette storie, sette visioni, sette voci. Si perché le voci, che scandiscono i singoli slot da 18 minuti, sono la cosa che più mi porto dietro dal TEDxMacerata dello scorso 24 maggio, il primo a cui ho assistito dal vivo grazie a Radio Incredibile

33370058_205323346747453_3119013513872277504_o[1]Altra voce: Federico Leoni , filosofo, scrittore e saggista, insegnante all’Università di Verona. Leoni esordisce mostrando alla platea un dipinto: La Risurrezione di Piero della Francesca che si collega al Festival KUM!, che coordina con la direzione scientifica di Massimo Recalcati, poiché il titolo, appunto “kum”, in aramaico significa “alzati”. Per Leoni questo dipinto racchiude la sua idea di RESTART: la forza del momento più divino e inimmaginabile né a parole né con le immagini (la Risurrezione) sta nelle persone che sonnecchiano sotto la scena divina. La rinascita, dunque, avviene grazie alle piccole cose, alle persone che la sostengono nei loro gesti quotidiani e semplici. (continua)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *